Home >> Sostenere l'innovazione >> Nuove tecnologie antisismiche per una nuova cultura dell'abitare

NUOVE TECNOLOGIE ANTISISMICHE PER UNA NUOVA CULTURA DELL'ABITARE

Il tragico evento del terremoto di L'Aquila e successivamente quello dell’Emilia Romagna ha nuovamente, speriamo in modo definitivo, risvegliato l'attenzione su una esigenza, quella della sicurezza sismica, che non può e non deve più essere sottovalutata. Siamo impegnati nell’articolata opera di ricostruzione della città di L’Aquila in diversi ambiti:

  • come impresa di costruzione generale fondatrice del Consorzio Stabile "Risorse per L’Aquila" specializzato nell'interazione tra tempo ed ambiente per rendere, da un lato, all'uso di ogni giorno ciò che il terremoto ed il tempo ha nascosto, dall'altro, migliorare senza snaturare l'essenza del contesto ambientale;
  • come supporto scientifico alle Imprese Edili;
  • come sostegno ai tecnici progettisti impegnati nel fondamentale lavoro di adeguamento sismico;
  • collaboriamo con gli Enti Locali nell’individuazione delle strategie di conservazione e incremento del valore del territorio in quanto patrimonio culturale, naturale e paesaggistico.

Parlare di isolamento sismico o di dissipazione di energia oggi vuol dire parlare di progetti e interventi volti alla sicurezza della collettività. Ma per poterne parlare è necessario un continuo scambio di esperienze e informazioni, sia tra addetti ai lavori sia con i mezzi di informazione.
L'isolamento sismico è la tecnica più efficace di protezione sismica: l'aumento del periodo proprio di oscillazione dell'edificio, ottenuto grazie all'introduzione degli isolatori, riduce l'energia trasmessa dal terremoto all'edificio stesso, e consente di evitare i danni non solo agli elementi strutturali, ma anche a quelli non strutturali e ai beni contenuti nell'edificio. L'isolamento sismico può essere utilizzato sia in nuove costruzioni che per l'adeguamento sismico di edifici esistenti.
Quando l'isolamento sismico non è fattibile, l'adeguamento sismico di edifici esistenti può essere realizzato mediante l'introduzione di dissipatori di energia. In particolare, negli edifici intelaiati i dissipatori sono installati nei controventi, così da sfruttare gli spostamenti d'interpiano per dissipare parte dell'energia trasmessa dal terremoto.

numero verde